Come combattere la fame nervosa in menopausa

Uno dei sintomi più fastidiosi della menopausa è il continuo senso di fame, che colpisce molte donne e porta a perdere la linea e l’autostima. Scopri quali sono le cause e i migliori rimedi!

Cause della fame nervosa in menopausa

Sicuramente da quando sei entrata in menopausa hai sofferto anche tu di episodi di fame improvvisa. Se ti sei ritrovata a svuotare il frigo a mezzanotte o a dar fondo alla tua scorta di dolciumi, sappi che si tratta di un fenomeno molto comune in menopausa, che ha cause di natura sia fisica che psicologica.

Innanzitutto, durante la menopausa il corpo femminile inizia a produrre una quantità minore di ormoni, in particolare estrogeni e progesterone. Queste fluttuazioni ormonali hanno pesanti ricadute su moltissime funzioni fisiche e, di conseguenza, portano con sé diversi effetti psicologici.

Il progesterone, in particolare, è un ormone dalle proprietà rilassanti e distensive, che presiede a diverse funzioni fisiche. La riduzione del progesterone nel tuo organismo può condurre ad ansia, nervosismo, malumore e problemi di insonnia.

Sono gli sbalzi d’umore e del tuo normale benessere psicofisico che ti portano a cercare conforto nel cibo. Ecco perché hai questi attacchi di fame improvvisa, che in realtà sono legati a un falso stimolo della fame.

Infatti, spesso questi attacchi vengono saziati soprattutto da alimenti molto dolci che, più che avere effetto sulla sazietà, contribuiscono a migliorare l’umore (e fanno ingrassare!): caramelle, cioccolato e dolciumi in genere.

E poi, sempre a causa degli effetti negativi della diminuzione del progesterone, potresti soffrire di stress e insonnia. Questi sintomi si correlano ad altri disturbi tipici della menopausa, dovuti alla mancanza di estrogeni: per esempio, l’aumento di peso e massa grassa e il rallentamento del metabolismo.

Il risultato? La tua digestione rallenta, la pancia si gonfia e, soprattutto, aumentano i livelli di cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress. Quest’ultimo contribuisce anche a provocare la cosiddetta “fame nervosa”, che non è affatto correlata a un bisogno effettivo di nutrimento.

Inoltre, accanto a queste cause di tipo psicologico, ce ne sono altre legate a un bisogno fisiologico effettivo.

Per esempio, per i più diversi motivi (come il generale scombussolamento della menopausa e il cambiamento di molte vecchie abitudini), potresti notare la tendenza a mettere su peso, o comunque una difficoltà a dimagrire in menopausa.

Può capitare a tutti di introdurre nel regime alimentare un cambiamento troppo repentino che non rispetta la gradualità che il corpo richiede. E quindi da un giorno all’altro potresti finire per assumere alimenti a cui non sei abituata o a non dare più al tuo corpo i nutrienti di cui ha bisogno. Oppure, ti potrebbe capitare di mangiare troppo in fretta a causa del nervosismo della menopausa.

Mai come in questo caso si può dire che il tuo corpo non ti mente: attraverso questa fame continua, ti può far capire che non lo stai alimentando nel modo corretto e che è necessario intervenire.

Il metodo Be Perfect

Scopri tutti i consigli e i trucchi per combattere e sconfiggere uno dei problemi più comuni e fastidiosi della menopausa: la fame nervosa.

Come combattere la fame nervosa in menopausa

Vuoi combattere gli attacchi di fame improvvisa? Non serve un trattamento a base di farmaci o integratori. Devi solo tenere bene a mente queste parole chiave:

  • regolarità
  • costanza
  • motivazione
  • cura per i dettagli

Avrai bisogno di tutti questi ingredienti fondamentali per creare lo stile di vita ideale per te e resistere alla fame nervosa.

Il più importante dei consigli per tenere sotto controllo la fame nervosa è questo: cercare di capire quali sono i fattori che causano il tuo problema. Analizza le tue abitudini, sia a livello di alimentazione che di sport, lavoro, orari, ritmi e tutto ciò che riguarda la tua vita quotidiana.

Dopodiché, poniti alcune domande: stai mangiando troppo poco in questo periodo? O troppo in fretta? Sei eccessivamente nervosa e tesa? Fai troppo sport, oppure ne fai troppo poco? Quando avrai trovato le risposte, sarai anche in grado di intervenire e fare la scelta giusta per ridurre il senso di fame e aumentare invece quello di sazietà.

In generale, comunque, dovresti seguire un’alimentazione corretta, curata il più possibile nei dettagli.

Concentrati sui due pasti più importanti della giornata, la colazione e il pranzo, per ridurre la fame continua. Fai una cena detox, a base di verdure in abbondanza, in grado di soddisfare tutti i bisogni alimentari, di farti perdere peso e soprattutto di prevenire il senso di fame. Per finire, prepara due spuntini spezza-fame, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio.

Per queste merende potresti mangiare della frutta, meglio se quella con pochi zuccheri, o comunque dei cibi con pochi grassi. Latte, yogurt e formaggi vanno bene anche nei pasti principali, purché siano magri e ricchi di calcio, in quanto donano grande sazietà. Lo stesso vale per il riso, i cereali integrali, la verdura, ricca di fibre, il pesce e molti alimenti di origine vegetale.

Ricorda sempre, poi, che bere molta acqua è assolutamente fondamentale, soprattutto in menopausa, e in particolare anche per il problema della fame nervosa. Curare la tua idratazione profonda ti porterà a sentirti più sazia in modo molto facile e veloce, e contribuirà inoltre a purificare il tuo organismo, a tonificare la pelle e a contrastare ritenzione idrica e cellulite.

Quanto alle tisane, possono essere un valido alleato sia per bere più liquidi che in funzione rilassante, per contrastare il nervosismo che genera la fame. Prova, ad esempio, infusi naturali alla camomilla, alla passiflora e alla melissa. Per contro, è meglio eliminare o per lo meno ridurre il consumo di caffè e sostanze eccitanti.

Ancora nell’ottica del rilassamento, potresti pensare di fare qualche sessione di yoga, o degli esercizi di respirazione. È molto importante che ti ritagli qualche momento solo per te, per la tua distensione e la tua tranquillità, così da combattere tutti quei fattori che scatenano la fame continua, favorire il sonno notturno e allontanare le emozioni negative.

Infine, fai attenzione a non mancare i tuoi appuntamenti con lo sport e l’attività fisica. Fare esercizio fisico aiuta a regolare i tuoi ritmi biologici, a perdere i chili di troppo e a riattivare il processo del metabolismo, soprattutto dopo i 50 anni, quando è facile finire fuori forma.

Scegliere una dieta sana e un esercizio moderato ed equilibrato ti permetterà di avere sempre il livello di fame corretto, per il benessere e la salute del tuo corpo e della tua mente.

Daniele Tarozzi

POST CORRELATI

Esercizi yoga in menopausa: quali sono e i benefici

Esercizi yoga in menopausa: quali sono e i benefici

Esercizi yoga in menopausa: quali sono e i beneficiLo yoga può essere un ottimo rimedio allo stress e all’ansia durante la menopausa. Ecco quali benefici porta e le 7 posizioni consigliate per la menopausa! Lo yoga in menopausa I 7 esercizi utili per il corpo e per...

leggi tutto
[Voti: 1   Media: 5/5]

Pin It on Pinterest