A che età si entra in menopausa?

Ogni donna va in menopausa quando lo decide il suo corpo, in un’età compresa tra i 40 e i 55 anni. Ma non è detto. Si parla spesso anche di menopausa precoce e di menopausa tardiva. Scopri tutto quello che c’è da sapere per affrontare questo periodo con serenità!

A che età si va in menopausa?

La menopausa è quel periodo della vita femminile in cui la diminuita funzionalità delle ovaie comporta cambiamenti fisiologiciSono gli ormoni come gli estrogeni o il progesterone che, subendo cali importanti a causa della fine dell’età riproduttiva, alterano l’equilibrio dell’organismo femminile.

La transizione dal periodo fertile alla menopausa avviene in un arco di tempo, spesso difficile da calcolare, che può essere più o meno lungo e che va indicativamente dai 40 ai 55 anni. L’insieme di queste variazioni ormonali è conosciuto come climaterio, mentre la menopausa propriamente detta è il periodo in cui le donne non hanno più ovuli, cioè a partire dall’ultimo ciclo mestruale.

La confusione che si crea nel capire l’età di questa fase è dovuta al fatto che in realtà i sintomi compaiono già prima, durante la perimenopausa, caratterizzata dall’irregolarità del ciclo e da alcuni disturbi, come le vampate di calore, la secchezza vaginale, i disturbi del sonno e la spossatezza. Questi disturbi possono presentarsi già dall’età di 40 anni.

Vedremo come certi disturbi, che possono comparire anche prima della fine delle mestruazioni, siano risolvibili, benché spesso possa sembrare che non vi si possa porre rimedio. Gli sbalzi d’umore a cui, in realtà, molte donne sono esposte anche nel corso della loro vita fertile, potrebbero farsi più significativi. Ma non occorre imbottirsi di integratori per risolvere problemi come il calo di memoria o di concentrazione, l’irritabilità e il nervosismo. Quello che conta è seguire un metodo certificato e sicuro che ti aiuti ad approcciare correttamente un periodo in cui potresti sentirti più fragile. 

Il metodo Be Perfect

Le alterazioni ormonali tendono a trasformare il corpo e possono renderti più suscettibile alle emozioni. Tuttavia, correggendo il tuo stile di vita, puoi indirizzare il cambiamento verso un atteggiamento positivo piuttosto che subirlo passivamente, cosa inaccettabile a questa età. Scopri come!

Menopausa precoce: cosa significa

Prima di tutto occorre che tu sappia che la menopausa non arriva quando te l’aspetti. L’età varia da donna a donna: talvolta si può assistere a casi di menopausa anticipata, quando, cioè si iniziano ad avvertire i sintomi tipici della menopausa prima dei 40 anni, e in altri casi, invece, può fare la sua comparsa dopo i 55 anni. Il motivo di una tale differenza è da ricercarsi in squilibri al livello degli ormoni oppure può essere riconducibile a questioni genetiche, alla qualità della vita o ad abitudini sbagliate.

La menopausa precoce indica che il ciclo mestruale cessa prima dei 40 anni ed è uno dei fattori da tenere in considerazione se vuoi avere figli, perché accorcia il periodo di fertilità. Può essere spontanea o dovuta a patologie, o ancora al fumo, che è in grado di anticipare la fine del ciclo mestruale. In questi casi può capitare che i disturbi della menopausa durino più a lungo, ma puoi contrastarli migliorando il tuo stile di vita e le tue abitudini.

Pur trattandosi di un passaggio naturale, l’arrivo della menopausa ha un impatto psicologico molto forte nella vita di una donna. È quasi inevitabile pensare che la qualità della vita debba cambiare in peggio e i disturbi che caratterizzano questo periodo possono spesso sembrare un incubo. Sudorazione eccessiva, palpitazioni, cali di memoria, irritabilità, sbalzi d’umore… Ma è possibile venirne fuori illese? Assolutamente sì!

È importante che tu sappia che, seguendo un metodo ben preciso, è perfettamente possibile trasformare questa fase della vita in un capitolo estremamente importante per riprendere in mano la tua vita. È un periodo che mette a dura prova, si sa, ma proprio per questo è fondamentale che sia vissuto come una irripetibile opportunità di rinascita. È l’occasione di riprendere in mano la tua vita e farne qualcosa di grande e di bello!

Menopausa tardiva: di cosa si tratta

Quando si assiste alla fine delle mestruazioni dopo i 55 anni, si parla di menopausa tardiva. L’ingresso in questa fase della vita, pur se in ritardo rispetto alla media, non significa non aver già sperimentato i disturbi tipici di questa fase, che anzi, potrebbero iniziare a comparire anche anni prima.

La menopausa tardiva può dipendere da un alto numero di gravidanze e dal sovrappeso, oltre che dalla base genetica. Una donna che va in menopausa tardi deve fare attenzione ai fattori di rischio del tumore al seno, come l’alcol, il fumo e il sovrappeso, e deve sempre tenere sotto controllo la salute. Per questo è essenziale sottoporsi a regolari visite di controllo dal proprio ginecologo per evitare di incorrere in patologie e attuare una corretta terapia di preventiva.  

Entrare in menopausa e mantenere le abitudini che hai sempre avuto nel corso della vita ti espone già ad alcuni rischi. Ad esempio, aumentano i rischi di malattie cardiovascolari e di aumento del colesterolo, di diabete, ipertensione e osteoporosi (che ti espone a un maggior rischio di fratture). Sono disturbi legati principalmente ai cambiamenti ormonali. E proprio gli ormoni, come abbiamo visto, costituiscono la principale causa dei sintomi della menopausa.

Prevenire molti dei disturbi a cui si è maggiormente esposti con l’età e, soprattutto, con la menopausa, significa prendersi cura del proprio corpo e rafforzarlo laddove potrebbe aver bisogno di aiuto. Infatti, non è solo l’aspetto esteriore che ha bisogno di essere curato ma soprattutto il benessere profondo dell’organismo. Mantenersi in linea non significa sottoporsi a diete drastiche per cercare di perdere chili a tutti i costi. Volersi bene vuol dire introdurre tra le proprie abitudini degli alimenti più genuini, fare dei pasti più equilibrati ed esercizio fisico costante e calibrato sulle proprie forze senza strafare. Solo così otterrai un risultato soddisfacente e duraturo nel tempo. 

Il metodo Be Perfect

Be Perfect è la soluzione perfetta per affrontare al meglio il periodo della menopausa. Se hai voglia di riprendere in mano la tua vita, questo metodo è quello che fa per te!

Riprendi il controllo della tua vita! Sei troppo giovane per lasciarti abbattere

La tua vita va avanti! Stai solo affrontando una fase di cambiamento e successivo assestamento. Anzi, è il momento giusto per rifiorire e approfittare delle novità del tuo quotidiano! Prima di tutto deve essere chiaro che anche se alcune condizioni particolari della menopausa possono comportare un rischio per il tuo benessere, la menopausa non è mai una patologia!

La prevenzione dei suoi disturbi comporta l’acquisizione di semplici abitudini sane, come una dieta corretta e un regolare esercizio fisico. Quindi è fondamentale mantenere uno stile di vita attivo. Ad oggi, nella nostra società, la fase della vita che corrisponde alla “terza età” si allunga sempre di più e ti offre nuove possibilità. 

Un segnale tipico della menopausa è l’aumento del peso dovuto al metabolismo più lento. Per evitare spiacevoli problemi puoi cambiare il tuo stile di vita, curando l’alimentazione e svolgendo una moderata attività fisica. Segui i miei consigli per affrontare tutte le fasi della menopausa e vedrai i benefici con i tuoi stessi occhi:

  • bevi molta acqua ed evita le bevande zuccherate. Mangia frutta e verdura in abbondanza, soprattutto la sera, per andare a letto idratata e senza essere appesantita;
  • impara a respirare, visualizzare e meditare: concentrati, cioè, sulla tua respirazione, prova a visualizzare i risultati che vuoi ottenere e ricerca l’equilibrio nelle emozioni per raggiungere i tuoi obiettivi;
  • allenati in base alle tue capacità e necessità e allo sport che più ti piace, ma con costanza e rigore;
  • adotta una dieta completa di tutti i nutrienti e ricorda di inserire tra le tue abitudini alimentari in particolare le vitamine e i minerali e i grassi buoni omega-3, che trovi nel pesce e nella frutta oleosa;
  • misura ogni giorno i tuoi dati corporei (massa grassa, massa magra, età del metabolismo): sarà più facile fissare degli obiettivi e lavorarci su per poterli perseguire.

Daniele Tarozzi

[Voti: 0   Media: 0/5]

Pin It on Pinterest