Calcola il tuo peso forma ideale in menopausa [con formula spiegata]

Il calcolo del peso forma ideale è molto semplice, ed è un ottimo punto di partenza per iniziare a lavorare sul raggiungimento del peso più adatto a te. Ecco come si calcola il peso forma ideale (e alcuni consigli per raggiungerlo).

Cos’è la formula del peso forma ideale

La formula del peso forma ideale consiste in un semplice calcolo matematico che permette di determinare quale dovrebbe essere il peso ottimale per una persona. Conoscendo il tuo peso forma ideale, puoi controllare meglio la tua dieta e la tua attività fisica, per mantenere con costanza lo stile di vita più adatto a te.

Esistono più tipi di formule per il calcolo del peso ideale, e sono state elaborate da studiosi diversi, in genere dopo anni di ricerche e statistiche su moltissimi soggetti diversi. Le diverse formule possono tenere in considerazione i fattori più vari, come l’età, il sesso, l’altezza, la massa muscolare e altre condizioni fisiche specifiche.

Certo, non sempre la matematica si applica alla perfezione alla nostra concezione del corpo e al nostro stile di vita. In fondo, il tuo corpo ti dà informazioni più esatte della matematica.

Il metodo Be Perfect

Questo vuol dire che le formule vanno sempre considerate come indicatori generali. Sta a te, poi, partire da questi calcoli per scoprire qual è il tuo peso forma ideale, quello che ti garantisce una sensazione di benessere maggiore. Scopri da sola come fare!

Se allora vuoi calcolare il tuo peso forma ideale per iniziare a prenderti cura di te stessa e del tuo fisico, dovrai conoscere le formule giuste.

Il parametro più utilizzato per precisare quale sia il peso più adatto a ciascuno è il celebre Indice di Massa Corporea, IMC (o, in inglese, Body Mass Index, BMI), elaborato quasi 200 anni fa dal matematico belga Adolphe Quetelet, ma utilizzato ampiamente ancora oggi.

Si tratta di un indicatore che fornisce un criterio orientativo generale sul peso corporeo, e classifica i soggetti in una scala che va da “sottopeso” a “normopeso”, “sovrappeso” e “obesità”.

Gli elementi che vengono considerati nel calcolo sono due: l’altezza e il peso. Il valore risultante può poi essere messo in relazione sia al sesso che all’età del soggetto.

Una donna in menopausa, in particolare, può avere un indice di massa corporea generalmente superiore a quello di una donna più giovane.

Calcola il tuo peso ideale

La formula per il calcolo dell’indice di massa corporea è molto semplice, e consiste nel rapporto tra il peso, espresso in chilogrammi, e il quadrato dell’altezza, espressa in metri. In altre parole:

IMC = peso in chili / (altezza per altezza, in metri)

Se, per esempio, pesi 55 kg e sei alta 1,65 m, dovrai fare la seguente operazione: 55 / (1,70 x 1,70). Il risultato, approssimando, è 19. Se invece sei alta 1,75 m e pesi 70 kg, il risultato sarà 23, e così via.

Ma come si interpreta il risultato del calcolo? L’indice di massa corporea risultante va messo in relazione al quadro di riferimento, rilasciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e accettato dai medici di tutto il mondo, che classifica i diversi indici secondo la scala già menzionata, da “sottopeso” a “obesità”.

Ecco il quadro ufficiale di riferimento per il sesso femminile (per gli uomini i valori sono più alti), diviso in base alle diverse fasce d’età:

Età Sottopeso Normale Sovrappeso Obesità Obesità grave
18 – 24 < 19 19 – 24 24 – 29 29 – 39 > 39
25 – 34 < 20 20 – 25 25 – 30 30 – 40 > 40
35 – 44 < 21 21 – 26 26 – 31 31 – 41 > 41
45 – 54 < 22 22 – 27 27 – 32 32 – 42 > 42
55 – 64 < 23 23 – 28 28 – 33 33 – 43 > 43
65+ < 24 24 – 29 29 – 34 34 – 44 > 44

 

Come si nota facilmente, l’indice di massa corporea standard conosce un aumento con gli anni. È per questo motivo che le donne in menopausa hanno un IMC ideale differente rispetto a quello di un’adolescente o di una giovane donna.

Con questo calcolo, allora, puoi comprendere facilmente se il tuo peso è quello più consigliato per la tua età, o se ti trovi in una condizione di peso inferiore o superiore.

Scopri i segreti per restare in forma in menopausa

Che cosa fare se il cambiamento ormonale del metabolismo in menopausa ti fa ingrassare, magari sui fianchi o sulla pancia?

Se la tua nuova condizione non ti soddisfa più, e non stai più bene con te stessa, non ti devi preoccupare: puoi iniziare subito a prenderti cura di te stessa, per raggiungere di nuovo il tuo peso forma ideale in maniera semplice ed efficace, e rendere la perdita di peso duratura nel tempo.
Se vuoi raggiungere e mantenere il tuo peso forma ideale in menopausa, devi conoscere i principali segreti e consigli per uno stile di vita corretto, attento alla salute e finalizzato al tuo obiettivo.

Comincia dalla mente: se vuoi iniziare la tua remise en forme in menopausa, devi focalizzarti sempre sulla tua motivazione, e tornare alla ragione per cui hai deciso di prenderti cura di te stessa e del tuo corpo. Rinuncia ai rimedi drastici e alle scorciatoie estreme, che non ti faranno mantenere nel tempo i risultati che desideri, e applicati invece con precisione e responsabilità al tuo benessere.

Il tuo corpo, poi, in questa fase della vita, ha delle esigenze diverse, che vanno conosciute e soddisfatte. A cominciare dall’alimentazione: una donna in menopausa necessita di un diverso apporto di calorie, e di nutrienti specifici, per evitare i disturbi tipici di quest’età.

Devi seguire delle abitudini alimentari regolari, con 3 pasti principali e 2 merende ogni giorno. Consuma molte verdure, soprattutto a cena, e aumenta le dosi di pesce, formaggi magri e freschi, olio extravergine; evita di mangiare cibi troppo zuccherini (inclusi certi tipi di frutta), troppo salati o troppo grassi.

Quanto ai metodi di cottura, adotta se possibile quelli più semplici, che riducono la quantità di grasso dei cibi, come il forno, il grill, la cottura a vapore.

Non dimenticare l’idratazione! Bere molta acqua è importante per purificare il corpo, prevenire la ritenzione idrica ed eliminare le tossine.

Dovresti anche fare un po’ di sport, cominciando con moderazione e proseguendo con gradualità e costanza, senza sforzi eccessivi. Pratica esercizi semplici come la corsa, la camminata, il fitness o il nuoto, magari accompagnandoli con sessioni di yoga, meditazione o respirazione, per raggiungere un rilassamento profondo e sfruttare l’energia che ti circonda.

 
Daniele Tarozzi